• Facebook
  • Twitter
  • Instagram

© 2023 by RISPETS. All right reserved.

© Riproduzione riservata

© La riproduzione degli articoli del blog di RisPets.com è vietata. 

I post di RisPets

Cimiteri per animali domestici, dove sono e quanto costano

Purtroppo I nostri pet, in particolare i cani e i gatti, sono divenuti dei familiari e la loro scomparsa provoca un dolore simile a quello che si avverte quando a mancare è un amico. È giusto pensarci in anticipo. Se ti stai domandando dove si trovino i cimiteri per gli animali domestici oppure quanto costi un posto in un cimitero per animali domestici, allora sei nel posto giusto. In questo post cercheremo di fare un po' di chiarezza.





Dal momento in cui il nostro amico muore, si ha la necessità di affrontare alcune scelte pratiche e dolorose, irrimandabili, che hanno un effetto duraturo sul nostro spirito. La prima di queste scelte è che fare delle spoglie: crematura o no? Cimitero o no? Ognuna di queste scelta comporta costi nel breve e nel lungo periodo.


LA STORIA DELLE SEPOLTURE DI ANIMALI

La vicinanza uomo animale, realizzata con un rapporto affettivo e di rispetto, è un sentimento presente già in antichità. Ed è proprio in antichità che sono stati realizzati i primi cimiteri. Probabilmente i primi furono gli antichi egizi che mummificarono e seppellirono i gatti. Mentre il più grande cimitero di cani conosciuto nel mondo antico fu scoperto nel Parco Nazionale di Ashkelon, in Israele.


Wikipedia, avvicinandosi al novecento, ricorda che Hyde Park di Londra ha ospitato un cimitero di animali domestici tra il 1881 e il 1903, nel giardino del guardiano. Dalla prima sepoltura di "Cherry" fino alla sua chiusura ufficiale nel 1903, ricevette 300 sepolture con lapidi in miniatura, con un'ultima sepoltura speciale del cane mascotte dei Royal Marines "Prince" nel 1967.


La Cimetière des Chiens di Asnières-sur-Seine a Parigi, risalente al 1899, è un elaborato cimitero scolpito per animali che si ritiene sia una delle prime necropoli zoologiche pubbliche al mondo.


Il cimitero per animali più grande e più antico d'America si trova ad Hartsdale, New York. Risale al 1896, quando un veterinario che lavorava fuori da Manhattan si offrì di lasciare che un proprietario di un animale in lutto seppellisse il suo cane nel suo meleto in collina. Oggi è il luogo di riposo finale per oltre 70.000 animali.


L'Hartsdale Pet Cemetery è stato inserito nel registro nazionale dei luoghi storici nel 2012. Alcuni altri famosi cimiteri americani per animali domestici sono l'Aspin Hill Memorial Park a Silver Spring, nel Maryland, o il Pet Memorial Cemetery a Calabasas, in California, che ospita il Jack Russel di Steven Spielberg e il cane di Rodolfo Valentino.



LE OPZIONI DI SEPOLTURA

In alcuni cimiteri, come l'Aspin Hill Memorial Park a Silver Spring, nel Maryland, i resti umani e i resti animali possono essere sepolti uno accanto all'altro. Nel gennaio 2010, il Consiglio distrettuale di West Lindsey ha dato il permesso a un sito nel villaggio di Stainton di Langworth di seppellire gli animali accanto ai relativi padroni umani, rendendolo il primo posto in Inghilterra dove gli animali domestici potevano essere sepolti a fianco i loro proprietari.







I COSTI DA SOSTENERE IN CASO DI DECESSO

La vicinanza affettiva tra uomini e animali, si sta diffondendo ovunque e, per fortuna, anche l’Italia è toccata da questo sentimento che va oltre il rispetto per i pet. Una maggior consapevolezza dei diritti degli animali, insieme a una diffusione dei pet nelle nostre vite ha fatto apprezzare a tanti la bellezza di un rapporto con un animale da compagnia.


Ma purtroppo nessun rapporto è eterno e dunque, quando giunge la fine, bisogna affrontare delle scelte dolorose e, talvolta, costose. All’aumentare della presenza degli animali domestici nelle case, aumenta anche la domanda di seppellirli dopo la dipartita.


Il fenomeno tocca tutti, poiché l’amore non fa distinzione di età, ceto o reddito. Dunque persone molto differenti tra di loro quando si trovano dinanzi alle spoglie del proprio pet devo scegliere cosa fare. E i costi lievitano.


Sul blog di RisPets puoi leggere anche:

Impatto dell'uomo sull'ecosistema

Animali e mezzi di trasporto

Disattenzione ecologica: bassa sensibilità o interessi economici?

L'estinzione delle api condannerà l'uomo?

La plastica: un problema anche in Italia

Animali a rischio

Ma davvero fa così caldo?

Fonti rinnovabili: una grande opportunità

Animali senza Leggi

La mattanza della moda

Ecologia: paura contro speranza

Animali e Costituzione

Gli animali sono beni di lusso



Legata alla domanda di seppellire cani e gatti si trovano subito le risposte: i cimiteri dedicati. Alcuni sono recenti, altri sono molto più antichi, e tutti offrono una luogo adatto per ospitare le spoglie del piccolo amico. Anche in Italia esistono oramai decine di cimiteri privati o convenzionati per gli animali domestici.


La sepoltura non riguarda solo cani o gatti, ma può estendersi a tutti gli animali domestici: dai roditori ai furetti, dai conigli agli uccellini. I servizi che vengono offerti sono molteplici: trasporto, cremazione, sepoltura, con la vendita di lapidi, bare o urne a seconda della scelta, dispersione delle ceneri e molto altro.


C’è perfino chi offre consulenza psicologica. E c’è chi può inviare le ceneri in un’apposita azienda svizzera affinché, dopo un adeguato trattamento chimico, ritornino al proprietario sotto forma di diamante, magari montato su un anello o una collana.







DOVE SONO I CIMITERI

Rispetto al passato, in Italia i cimiteri per i pet si stanno diffondendo in tutta la penisola. Basta andare su Google, digitare “cimiteri per animali” e ci si renderà conto di quanti spazi sono stati dedicati ad accogliere le spoglie dei nostri amici. Ecco due esempi molto diversi per collocazione e stile.


Famoso il cimitero di Milano “Il fido custode”. È situato nel cuore del Parco Sud ha l’ambizione di diventare uno dei cimiteri per animali più grandi d’Europa. Il sito si contraddistingue per la sua immagine severa, con prato all’inglese, lapidi identiche, vialetti di ghiaia.


A Roma invece si trova Casa Rosa, che si definisce il cimitero più antico d’Italia. Colori, fiori, lapidi, animano uno spazio all’interno del quale riposano gli animali di personaggi famosi, da Benito Mussolini a Giovanni Leone, da Anna Magnani a Sandro Pertini. Un migliaio di tombe disposte nella maniera più differente.



I COSTI DI SEPOLTURA O CREMAZIONE

I costi sono variabili in funzione delle scelte e partono da 250 euro per arrivare a oltre 700 euro. Non esiste uno standard di costi o servizi. Bisogna domandare e confrontare. In termini generali, possiamo affermare che al momento della scrittura dell’articolo, la spesa della cremazione si aggira intorno ai 250 euro, ma può scendere fino a 50 euro se si sceglie di cremare il proprio pet insieme ad altri. Una tomba può costare fino a 500 anni, per alcuni la lapide è inclusa per altra è una scelta con un costo differente.






COME COMPORTARSI

Il primo consiglio è di essere previdenti, di avere le idee chiare prima che l’evento si compia. Questo perché quando ci si trova dinanzi alla situazione si potrebbe essere emotivamente coinvolti, perdendo una certa lucidità.


Anticipare significa tre cose: cercare su google i cimiteri più vicini, contattarli e scoprire servizi e prezzi; domandare al proprio veterinario e contattare la propria Asl. Con questi semplici passaggi potrete scegliere preventivamente, valutando costi e servizi.


I TUOI COMMENTI SONO IMPORTANTI

Il blog di RisPets è una piazza dove ragionare insieme dei temi collegati all'ambiente, alla natura, agli animali. Commenta quest'articolo, condividilo, aggiungi la tua visione o la tua esperienza. È importante poter leggere la tua opinione. Ci servono stimoli per migliorare e tu puoi essere di grande aiuto.


#cimiteri #pet #cemeterypets #animaliaffezione #ambiente #natura #animali

RisPets

Pets and books lifestyle